Richiedi Informazioni

Filtra per

Categories

(a+b)Dominoni,quaquaro

Annalisa Dominoni e Benedetto Quaquaro disegnano mescolando l’amore per gli oggetti antichi e l’attrazione per gli spazi cosmici frutto delle loro esperienze e dei percorsi progettuali che hanno sviluppato in ambiti assolutamente differenti. Annalisa, milanese, architetto, PhD in design. Ha progettato per ambienti estremi come la Stazione Spaziale Internazionale e basi abitabili in Antartide, condotto ricerche su materiali intelligenti, indagato strategie di creatività e innovazione per il design e vinto un Compasso d’Oro. Benedetto, ligure, architetto, PhD in design. Ha sviluppato e ingegnerizzato prodotti con Norman Foster, Emilio Ambasz, Gae Aulenti, Getulio Alviani e Arnaldo Pomodoro, realizzato ambienti ed edifici nel mondo, mantiene il legame con la tradizione famigliare attraverso il suo negozio di antiquariato. Insieme condividono il loro passato messo a reciproca disposizione per sperimentare la formula alchemica del nuovo: l’astrospazio asettico privo di stimolazioni sensoriali e l’odore della cera d’api, i materiali elettrosensibili e il sapore del ferro battuto. Hanno disegnato per Abv-Borsani, Agenzia Spaziale Italiana, Benetton, Cerruti Baleri, Electrolux-Zanussi, European Space Agency, Ferrero, NASA, Technogym, Tecno, Thales Alenia Spazio. Uniscono alla progettazione l’attività di ricerca attraverso l’insegnamento e la pubblicazione di saggi sulla cultura del progetto. Sono professori alla Facoltà del Design del Politenico di Milano e alla Facoltà di Architettura di Genova, visiting professor in diverse università internazionali.

Filtri attivi

"Annalisa Dominoni e Benedetto Quaquaro disegnano mescolando l’amore per gli oggetti antichi e l’attrazione per gli spazi cosmici frutto delle loro esperienze e dei percorsi progettuali che hanno sviluppato in ambiti assolutamente differenti. Annalisa, milanese, architetto, PhD in design. Ha progettato per ambienti estremi come la Stazione Spaziale..."
1.724,94 €

Mate è un oggetto versatile che prende vita nel modo in cui ciascuno lo utilizza nel proprio ambiente. La sua struttura in tubolare quadrato con piani di seduta saldati in luce viene proposta verniciata bianca o nera con polveri epossidiche, ma è disponibile su richiesta anche colorata.